Ah Redentore mio caro,  e  dove  io  starei a quest’ora se tu non mi avessi sopportato con tanta pazienza, ma mi avresti fatto morire quand’io stavo in peccato? Mi pento, o Sommo Bene, d’averti così disprezzato, vorrei morirne di dolore. Tu non sai abbandonare un’anima che ti cerca; se per il passato io ti ho lasciato, ora ti cerco e ti amo. Sì, mio Dio, ti amo sopra ogni cosa, ti amo più di me stesso. Aiutami, Signore, ad amarti per sempre nella vita che mi resta; altro non ti domando; te lo domando e lo spero.

Maria, speranza mia, prega tu per me; se tu preghi, io sono sicuro della grazia.

Gloria.

Gesù Bambino, abbi pietà di noi.